• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Top News

Wielicki apre l’invernale al K2 anche agli alpinisti non polacchi

alpinismo, attualità, wielicki, premio princesa de asturiaKrzysztof Wielicki

La spedizione polacca al K2 in inverno è stata posticipata di un anno a causa dell’impossibilità di formare una squadra di alpinisti in grado di riuscire nel complicato obiettivo. Ad annunciarlo lo scorso 7 maggio il manager del programma alpinistico polacco Piotr Tomala.

A tornare sull’argomento ora è Krzysztof Wielicki, intervistato da Michal Rodak per RMF24, che, ammettendo la difficoltà, si è detto disposto ad aprire le porte anche ad alpinisti non di nazionalità polacca. Importante è non ottenere una squadra “che ha zero possibilità di partire. Mi interessa che questo tentativo abbia la più grande chance di successo e farò di tutto se gestirò questa spedizione perché la composizione del team sia forte”.

Una svolta possibile grazie anche al fatto che, a differenza della spedizione dell’inverno 2017/2018, non sarà sponsorizzata a livello statale dal Ministero dello Sport polacco, ma con fondi privati.

Credo che sia più importante salire il K2 per primi in inverno, lo stile è indifferente. La prima salita, in qualunque esso avvenga, è quella che conta. Tutti sanno che Edmund Hillary ha fatto la prima scalata dell’Everest, lo ha fatto con l’ossigeno come le migliaia di persone che sono venute dopo e che nessuno si ricorda. Hillary è nella memoria perché è stato il primo. Credo che questo sia molto importante: lo stile è secondario. Chi, quando, come, a dicembre, a gennaio, con una piccola squadra, con una grande squadra, con l’ossigeno, senza ossigeno … Queste sono ulteriori questioni, ma in generale qualcuno deve essere lassù per primo e questa non è una cosa semplice con K2 in inverno” afferma Wielicki, che però chiarisce che l’ossigeno supplementare non verrà utilizzato.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.