News

Monti Aurunci, scoperta una città perduta

immagine

LATINA — La fitta vegetazione la nascondeva gelosamente. Ma nulla ha potuto con gli scavi archeologici che l’hanno restituita alla luce. Nel cuore dell’area protetta Parco dei Monti Aurunci , nel Lazio, è stata scoperta la mitica città di Amyclae.

Nell’antichità Amyclae è ricordata come un centro urbano della cerchia dei Monti Ausoni. La città fu fondata dai greci di Laconia, insieme ai Dioscuri e a Glauco, figlio del re cretese Minosse. Si narra che la città fu abbandonata a causa di un’invasione di serpenti.
 
Nel II secolo a.C. Amyclae fu data per scomparsa. Le prime ricerche della città perduta sono iniziate nel Cinquecento. Ma solo oggi, sul Monte Pianura a Fondi, gli archeologi dell’Università di Bologna e di Napoli sono riusciti a ritrovarla.
 
“Il 24 marzo – ha detto l’assessore regionale all’ambiente Angelo Monelli – presenteremo i primi risultati delle ricerche, che in futuro intendiamo sostenere. La riscoperta di un’antichissima città nel cuore di un’area protetta costituisce un’ulteriore evidenza della necessità di tutelare l’ambiente, di consolidarlo e valorizzarlo”.
 
Elisa Lonini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close