News

Nuova croce sulla Punta Chaligne

immagine

AOSTA — Troneggia sulla punta Chaligne la croce di ferro e bronzo che è stata posizionata ieri mettina, sulla montagna valdostana. La nuova creazione, opera di un artista locale, è stata posta in sostituzione a quella preesistente di legno. L’iniziativa è stata portata avanti dai comuni Gignod e di Aosta.

L’evento ha avuto luogo ieri mattina. Gli alpini del gruppo di Gignod e i dipendenti del comune di hanno portato la croce bronzea sulla vetta Chaligne, a quota 2.608 metri, grazie all’ausilio di un elicottereo messo a disposizione dalla Regione valdostana.
 
La nuova opera creazione dell’artista di Saint-Oyen, Siro Viérin, è stata fortemente voluta dai comuni di Aosta e Gignod in sostituzione di quella di legno. Questo evento va a concludere una serie di inizitive che dal 2004 mirano a valorizzare la centenaria processione di Chaligne che si ripete tutti gli anni dal 1630 ogni 16 agosto.
 
La salita in vetta è nata come ringraziamento dei superstiti alla peste del ‘600.
 
Come da tradizione ogni anno il giorno dopo ferragosto due cortei provenienti da Excenex e Gignod si incontrano a "Plan des Débats" per percorrere il sentiero che porta alla cima, dove verso le ore 10,30 viene celebrata la funzione religiosa ai piedi della famosa croce.
 
Il rito prevede anche la benedizione dell’acqua che raccolta dentro una campana, viene in parte bevuta e poi cosparsa sui fedeli e sulla terra.
 
 
Emanuela Brindisi
Foto courtesy of AostaSera.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close