Alpinismo

Grignone: due vie nuove sulla Fasana

LECCO — Ghiaccio, roccia, e una parete da brivido. Sono due le vie nuove tracciate nelle scorse settimane sulla leggendaria Fasana del Pizzo della Pieve, in Grigna Settentrionale. Entrambe portano la firma di Lorenzo Festorazzi, Francesco Galperti e Silvano Arrigoni.

I tre alpinisti lecchesi – Festorazzi e Arrigoni sono Ragni di Lecco – hanno aperto due nuove linee nel settore all’estrema sinistra della parete che sovrasta Primaluna e Cortenova, in Valsassina.

"Volpe Bianca" è stata aperta il 3 febbraio senza corde. Si sviluppa per 350 metri su ghiaccio e neve con pendenze intorno ai 55 gradi, anche se c’è qualche passaggio più ripido. "Freezer" invece, è del 17 febbraio ed è decisamente più impegnativa: lunga 380 metri, è una via di misto che affronta pendenze fino ai 70 gradi. Si innalza tra la prima via e la "Via del Vice".

"Non sono grandi vie – ha commentato Festorazzi a Intotherocks – però sono divertenti e, soprattutto, nate dalla voglia di scoprire il nuovo dove sembra non ci sia più nulla da fare. Nessuna impresa, insomma, ma emozioni uniche, attimi di gioia vissuti intensamente in compagnia di veri amici".

Sara Sottocornola

Foto courtesy Intotherocks.net

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close