Alpinismo

Edurne e Gerlinde verso il Dhaulagiri

MADRID, Spagna — Coppia d’assi al femminile per la cima del Dhaulagiri (8.167 metri). Le due fuoriclasse dell’alpinismo in rosa, Edurne Pasaban e Gerlinde Kaltenbrunner, questa primavera saranno impegnate in Himalaya sulla stessa montagna.

Scalare insieme sembra portar bene alle due più dirette concorrenti dell’italiana Nives Meroi nella corsa ai quattordici ottomila, un traguardo ad oggi mai raggiunto da nessuna donna. L’estate scorsa, infatti, le due alpiniste sono arrivate insieme in cima al Broad Peak, segnando l’unico successo della stagione per entrambe, proprio lo stesso giorno in cui Silvio Mondinelli raggiungeva il suo 14esimo ottomila senza ossigeno.

E quest’anno, la spagnola Pasaban e l’austriaca Kaltenbrunner ripartiranno di nuovo insieme verso il Dhaulagiri, 8.167 metri, che potrebbe diventare il decimo ottomila per la prima e l’undicesimo per la seconda.

La Kaltenbrunner aveva già tentato il Dhaulagiri la primavera scorsa, in cordata con l’alpinista ceca Lucie Orsulova che poi dovette rinunciare alla cima per colpa di un edema cerebrale. La Kaltenbrunner tentò di raggiungerla da sola, ma il maltempo e il furto di un intero campo sulla montagna diedero il colpo di grazia alla spedizione.

Ancora non si sa chi saranno i suoi compagni di spedizione. L’unica cosa certa è che non ci sarà il marito Ralf Dujmovitz, che tornerà invece sul Makalu.

La basca Pasaban salirà invece con i compagni di Al Filo de lo Imposible. Tra loro, ci saranno Ivan Vallejo, che tenterà di raggiungere il suo 14esimo ottomila, Mikel Zabalza, Ferrán Latorre, Alex Txicon e Asier Izaguirre.

Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Close
Back to top button
Close