Cronaca

Autobrennero: trovato corpo decapitato

BOLZANO — Macabro ritrovamento lungo l’Autobrennero. Il cadavere senza testa di un uomo è stato trovato dentro uno scatolone nei pressi del casello di Chiusa, a nord di Bolzano. Ad accorgersi dei terribili resti è stato un addetto dell’autostrada che stava lavorando all’altezza del chilometro 50.

Durante il disbocamento della zona, l’operatore ha trovato uno scatolone, di circa 80 centimetri di lato, poco oltre il guard rail. Quando lo ha aperto non credeva ai suoi occhi. 
 
Secondo quanto riferito dal comandante della polizia stradale, Nazzareno Sabbatini, il cadavere era avvolto quasi come una mummia da nastro adesivo per pacchi.
 
Stando ai primi rilievi condotti dalla scientifica la salma era vestita con una tuta blu simile a quella usata dagli operai e strettamente avvolto con il nastro da pacchi. Scoperto risultava solamente il braccio destro.
 
Anche se è difficile per ora dare un nome al corpo, gli investigatori hanno detto che si tratta di una persona giovane. Le ricerche si concentrano sul ritrovamento della testa.
 
Le indagini sono coordinate dal pubblico ministero di Bolzano, Axel Bisignano.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close