News

Militare italiano ucciso sui monti afghani

KABUL, Afghanistan — Un drappello di talebani appostato sulle montagne afghane. Uno scontro a fuoco, e la tragedia. Un soldato italiano è stato ucciso questo pomeriggio in Afghanistan, mentre un altro è rimasto ferito nell’attentato rivendicato qualche ora fa dai talebani.

La notizia è stata comunicata oggi dallo Stato maggiore della Difesa. Lo scontro è avvenuto nella valle di Uzeebin, vicino alla località di Rudbar, cittadina a 60 chilometri da Kabul. La vittima è il maresciallo Giovanni Pezzullo, del Cimic Group South, impegnato nella zona per il sostegno sanitario alla popolazione.
 
I colpi sono stati esplosi da armi da fuoco portatili in mano ad un gruppo armato di talebani. I soldati italiani, nella zona per una missione civile, hanno risposto al fuoco, ma nello scontro il maresciallo Pezzullo ha perso la vita mentre un altro militare è rimasto leggermente ferito.
 
 L’attentato è stato poi rivendicato da un portavoce dei guerriglieri del movimento fondamentalista con una telefonata alla France Presse.
 
Il maresciallo Pezzullo, originario di Caserta, è il dodicesimo soldato italiano ucciso in Afghanistan. Il nostro esercito è attualmente presente sul territorio con circa 2.200 militari.
 
"Siamo vicini alla famiglia – ha dichiarato il presidente del consiglio Romano Prodi -. Ma si tratta di una missione importante, che porteremo avanti perché ha un obiettivo di lungo periodo". Dello stesso parere il ministro degli Esteri Massimo d’Alema. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close