Curiosità

La scuola più piccola del mondo? É tra le montagne del Canavese

Aula di una scuola elementare (Photo courtesy of Wikimedia Commons)
Aula di una scuola elementare (Photo courtesy of Wikimedia Commons)

ALPETTE, Torino — Una scuola primaria con una sola allieva e una sola insegnante: è quanto è accaduto nell’anno scolastico appena terminato ad Alpette, tra le montagne del Canavese. Una situazione davvero unica che, secondo il quotidiano britannico Daily Mail, rende l’istituto la più piccola scuola del mondo.

Lo spopolamento delle montagne in favore di città o centri urbani più grandi è un fenomeno che l’Italia sta affrontando negli ultimi decenni. Un fenomeno che spesso porta la popolazione di alcuni paesi a raggiungere poche centinaia di abitanti, costringendo chi vi abita a spostarsi quotidianamente per andare al lavoro o per frequentare la scuola. É quello che sarebbe potuto succedere ad Alpette, cittadina di poco meno di 300 abitanti nel Canavese, situata a circa 1000 metri di quota tra le montagne della valle dell’Orco e della val Soana.

Durante l’anno scolastico appena terminato, nella scuola primaria del paese, dove insegna una sola maestra, era iscritta una sola alunna che ha frequentato la classe terza. Il sindaco ha infatti deciso che, per incentivare le famiglie a restare, la scuola sarebbe rimasta aperta anche se ci fosse stato un solo alunno e così è stato. Questa situazione davvero inusuale è diventata ancor più particolare in quanto il quotidiano Daily Mail ha dichiarato la scuola primaria di Alpette la più piccola del mondo.

Dall’articolo del giornale britannico emerge però che si tratta di un caso eccezionale limitato a quest’anno scolastico. Nell’anno precedente c’erano altri bambini nella classe quinta, che poi sono passati alla scuola secondaria di primo grado, mentre da settembre arriveranno i piccoli che stanno terminando l’ultimo anno di scuola materna. Infine, per evitare che la giovanissima alunna si sentisse troppo sola, due volte alla settimana ha frequentato una scuola più grande, dove ha potuto socializzare con altri bambini della sua età.

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close