• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Alta quota

Ottomila: tutti verso l’alto, partiti i tentativi di vetta

Kangchenjunga-versante-Nord-photo-Alex-Txikon-pagina-facebook-300x200.jpg
Kangchenjunga versante Nord (photo Alex Txikon pagina facebook)
Kangchenjunga versante Nord (photo Alex Txikon pagina facebook)

KATHMANDU, Nepal — E’ iniziata in queste ore la marcia verso l’alto degli alpinisti impegnati sugli ottomila Himalayani. Così gli italiani al Kangchenjunga da sud, così anche il team di Urubko sulla stessa montagna ma dal versante nord. E ancora i team di stanza al Makalu, al Manaslu, allo Shisha Pangma e al Cho Oyu, mentre sul lato nord dell’Everest la maggior parte delle spedizioni sarebbero ancora in attesa.

La prima finestra di bel tempo della stagione è stata annunciata dai meteorologi per sabato 17 e al più domenica 18 maggio, pertanto molti alpinisti si sono già messi in cammino verso i campi alti, sperando di arrivare in vetta dopodomani.

Al Kangchenjunga versante nord Alex Txikon, Adam Bielecki, Dmitri Sinev, Denis Urubko e Artem Braun sono in salita. Non è chiarissimo il piano della spedizione, che inizialmente aveva annunciato una via nuova sulla parete settentrionale: il gruppo pare stia salendo da una variante della via Britannica e, secondo quanto si legge sul blog di Alex Txikon, vorrebbe arrivare in cima domenica 18 maggio. Poi il basco e Adam Bielecki vorrebbero tentare la traversata scendendo quindi dal versante sud.

Proprio dal versante sud stanno salendo diversi team. Marco Confortola, Marco Camandona, Favre Emrik e Cazzanelli François sono partiti dal base questa mattina alle 4:30 e sono arrivati a campo 2 intorno alle 12 ora locale, impiegando 2 ore in meno del previsto, che potranno sfruttare per riposare in vista dell’impegnativa giornata di domani. Venerdì 16 maggio infatti, il gruppo ripartirà al mattino presto per il campo 3 e nella stessa giornata, intorno alle 18 o le 19 inizieranno a dirigersi verso la cima. Se tutto dovesse andare come da programma, gli alpinisti italiani prevedono di arrivare in vetta intorno alle 14 di sabato 17. Non saranno poi gli unici a tentare in queste ore.

Anche le altre squadre infatti stanno cercando di sfruttare quella che potrebbe essere forse l’unica vera finestra di bel tempo della stagione al Kangchenjunga. Pertanto, secondo Explorersweb, stanno salendo anche Jorge Egocheaga e Martín Ramos, Carlos Soria, il bulgaro Boyan Petrov, Nives Meroi e un team internazionale.

Tra domani e dopodomani potrebbero arrivare in cima anche gli alpinisti impegnati al Makalu, tra cui l’himalaysta spagnolo Ferran Latorre e gli svizzeri Mike Horn e Fred Roux. Sarebbero in totale circa una ventina gli scalatori presenti sulla montagna. Secondo Explorersweb sarebbero in corso tentativi di vetta anche al  Manaslu e al Cho Oyu, tra cui quello della spedizione dei fratelli Benegas. L’olandese Wilco van Rooijen, che come Confortola è sopravvissuto alla tragica estate al K2 del 2008, sarebbe invece ancora in fase di acclimatamento.

E poi c’è l’Everest versante dal nord, dove Horia Colibasanu e Peter Hamor, arrivati da poco ai piedi della montagna dopo aver scalato lo Shisa Pangma, sarebbero già in salita dalla via normale. Stando ad Explorersweb però non sarebbe ancora il momento dell’attacco di vetta per la maggior parte degli alpinisti, tra cui figura anche Ralf Dujmovits.

Articolo precedenteArticolo successivo

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.