News

Molise, lago artificiale contro la siccità

immagine

CAMPOBASSO, Molise – Siccità, riscaldamento climatico, incendi. La situazione, nel Centro-Sud, quest’anno ha raggiunto livelli allarmanti e le amministrazioni locali spremono le meningi per trovare una soluzione contro la desertificazione. A proporre la prima è il Molise, con il progetto del lago artificiale del Verrino.

Il lago dovrebbe "comparire" nella valle dove confluiscono il fiume Verrino e il Trigno. Sarebbe profondo solo qualche metro e non avrebbe – secondo i promotori del progetto – un grosso impatto ambientale. La diga dovrebbe essere costruita nei pressi del ponte della vecchia provinciale per Poggio Sannita e il livello dell’acqua arriverebbe al limite del piano stradale.
 
Il bacino così creato dovrebbe garantire acqua sufficiente a tutti i comuni dei dintorni: Castelverrino, Poggio Sannita, Pietrabbondante e Civitanova del Sannio, Agnone e Spron d’Asino. Acqua preziosa per l’uso civile, industriale, agricolo e anche per fronteggiare le eventuali emergenze incendi.
 
Interessanti anche i risvolti turistici che la presenza del lago potrebbe avere sul territorio, sia dal punto di vista sportivo e panoramico che, ovviamente, della creazione di posti di lavoro.
 
A portare avanti la proposta è l’Università delle Generazioni, che si sta muovendo presso gli enti locali ispirandosi ad un recente richiamo delle Nazioni Unite perchè in tutte le zone a rischio desertificazione vengano realizzati degli invasi d’acqua.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close