Cronaca

Marmolada, "radar" sui gatti delle nevi per migliorare lavoro sulle piste

Gatto delle nevi in azione (Photo Pietro Albertelli courtesy of Wikimedia Commons)
Gatto delle nevi in azione (Photo Pietro Albertelli courtesy of Wikimedia Commons)

ROCCA PIETORE, Belluno — Arriva anche in Italia il “radar” per i gatti delle nevi. Il particolare sistema sarà installato sui veicoli che lavorano sulla Marmolada, permettendo al pilota di comprendere quanta neve è presente al suolo e dove deve intervenire.

Questo “navigatore radar” è già utilizzato con successo in Austria, Svizzera e Francia e sarà sperimentato durante l’inverno su circa 6 chilometri di piste del comprenosrio che va da Punta Rocca a Malga Ciapela. “Con questo nuovo sistema – spiega Luciano Sorarù, direttore della Società Funivie Marmolada, a Il Corriere delle Alpi – il gatto batterà la pista e porterà la neve sul punto esatto in cui manca. Glielo indicherà il radar, che gli suggerirà anche dove prendere la neve, perché magari è in abbondanza.”

Ma come funziona esattamente? Il navigatore utilizzerà dei colori, evidenziando di verde la zona dove la neve supera i 50 centimetri, in giallo oltre i 30 e in rosso quando raggiunge i 10. In questo modo il pilota del mezzo saprà sia dov’è possibile recuperare la neve, sia dove manca.

“Questo significa che si ridurrà di molto la movimentazione – conclude Sorarù – Quindi meno carburante, l’inquinamento ridotto al minimo, maggiore rispetto per il ghiacciaio, meno lavoro per gli operatori, un risparmio economico considerevole.” L’iniziativa rispetta inoltre il patto sottoscritto tempo fa con gli ambientalisti, i quali hanno già commentato favorevolmente la notizia.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close