• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
News

Ande, scoperto un sito Inca in cima ai 6000 metri dell'Alto Toroni

I resti in cima all'Alto Toroni (Photo www.andes.org.uk)
I resti in cima all’Alto Toroni (Photo www.andes.org.uk)

CHAVIRI, Bolivia — Un nuovo sito a quanto pare risalente agli Inca è stato ritrovato in cima all’Alto Toroni, la montagna di circa 6000 metri chiamata anche Cerro Sillajguay o Candelaria posta al confine tra Cile e Bolivia. La scoperta è stata ad opera dell’alpinista e studioso britannico John Biggar, che arrivato in vetta al monte ha ritrovato chiari segni di un insediamento umano.

Secondo quanto riferisce il British Mountaineer Council, la montagna si trova in una zona isolata. Le stime cilene indicavano l’altezza di 5.982 metri, mentre secondo i dati boliviani la massima altitudine era di 5.995 metri. Biggar sarebbe salito dal versante occidentale, quindi quello boliviano, partendo da Chaviri: una volta in vetta avrebbe calcolato l’altitudine con il gps portatile, trovando una quota di circa 6000 metri. Ma non solo.

Cosa più interessante è stata la scoperta di un sito archeologico con resti di un focolare e di carcasse di animali. L’Alto Toroni non è certo l’unica vetta delle Ande su cui siano stati rinvenuti resti Inca: l’americano Johan Reinhard, archeologo rinomato e specializzato nella zona andina, ne avrebbe individuati una cinquantina nelle sue oltre 200 scalate tra le montagne andine. E tuttavia il sito dell’Alto Toroni mancava alla lista.

L'Alto Toroni (photo www.andes.org.uk)
L’Alto Toroni (photo www.andes.org.uk)

Biggar infatti, al al rientro dalla spedizione, avrebbe contattato Reinhard che gli avrebbe confermato la scoperta analizzando le foto di vetta. “Sembra proprio un sito importante e sembra non ci siano state manomissioni” – gli avrebbe detto secondo quanto scritto riportato dal British Mountaineer Council.

 

Photo courtesy of www.andes.org.uk

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.