News

"Passi nella neve" torna a raccontare la Guerra Bianca in Adamello

Bocchette di Val Massa (Photo courtesy of Passi nella Neve/AdamelloSki)
Bocchette di Val Massa (Photo courtesy of Passi nella Neve/AdamelloSki)

TEMÙ, Brescia — É tutto pronto per l’ottava edizione di “Passi nella neve” la manifestazione che ogni anno rievoca le vicende della Prima Guerra Mondiale accadute sull’Adamello. L’inaugurazione è fissata per domenica 21 luglio alle Bocchette di Val Massa, nel comune di Temù, con l’attrice Pamela Villoresi.

“Passi nella neve” è una manifestazione giunta ormai al suo ottavo anno di vita che porta grandi personaggi dello spettacolo alle pendici dell’Adamello per rievocare e commemorare gli avvenimenti della Guerra Bianca. Il luogo scelto quest’anno, Bocchette di Val Massa, si trova a 2504 metri di quota nel territorio di Temù nei pressi delle trincee utilizzate per la Prima Guerra Mondiale.

L’edizione 2013 sarà inaugurata domenica 21 luglio dall’attrice Pamela Villoresi. Gli appassionati di montagna vivranno in questo suggestivo teatro all’aperto la lettura di “Basta un giorno di sole”, riduzione letteraria, curata da Carla Bino, di “Con me e con gli alpini” di Pietro Jahier un racconto-diario pubblicato nel 1920, ma scritto tra il marzo del 1916 e il luglio del 1917, periodo in cui Jahier visse al fronte.

Arruolatosi volontariamente nel corpo degli alpini, Jahier narra, tra momenti lirici e squarci accorati una guerra profondamente diversa da quella descritta dai suoi contemporanei Papini, Marinetti e D’Annunzio. Non una “guerra festa”, “sola igiene del mondo”, ma una insensata tragedia a cui gli alpini, uomini rudi, ma generosi e leali, segnati dalla forte appartenenza al gruppo, vanno incontro con incertezze, dubbi e riflessioni.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close