News

Due ragazzini dispersi e ritrovati sulle piste delTrentino Alto Adige

La stazione di valle del comprensorio sciistico di Schwemmalm (Photo courtesy of www.burggrafenamt.com)
La stazione di valle del comprensorio sciistico di Schwemmalm (Photo courtesy of www.burggrafenamt.com)

ULTIMO, Bolzano — Grande spavento durante il weekend per due coppie di genitori, una trentina e l’altra serba: i primi hanno smarrito il proprio figlio di 10 anni sulle nevi della Schwemmalm, in Val d’Ultimo mentre i secondi hanno perso la figlia 14enne nel comprensorio di Marilleva, in Val di Sole. Entrambi gli episodi si sono conclusi per il meglio.

Secondo quanto riportato dal quotidiano Alto Adige, durante la giornata di sabato un gruppo di amici e parenti provenienti da Cles, in provincia di Trento, si era recata sulle piste del comprensorio sciistico di Schwemmalm, in Val d’Ultimo. Attorno alle 16 hanno deciso di terminare la giornata e ripartire alla volta della val di Non. Una coppia di genitori si è però accorta che il figlio di 10 anni mancava all’appello. Pensando che si fosse attardato, lo hanno atteso alla stazione a valle per circa 15-20 minuti, ma al mancato rientro hanno dato immediatamente l’allarme. Sul posto sono giunti i tecnici della Guardia di Finanza del Soccorso Alpino di Merano che hanno iniziato a setacciare le piste in cerca del piccolo disperso.

A sera inoltrata e dopo circa sei ore di ricerche è arrivata la chiamata di alcune famiglie dalla località San Moritz, a 1700 metri di quota: un ragazzino che vagava disorientato era stato avvistato nelle vicinanze. I soccorsi sono intervenuti immediatamente per constatare l’identità e le condizioni del ragazzino: si trattava proprio del piccolo sciatore scomparso, molto provato dalla giornata. Il bambino avrebbe raccontato di aver abbandonato gli sci per potersi muovere meglio, ma avrebbe camminato in salita uscendo dal comprensorio e trovando fortunatamente una gruppo isolato di masi dove è stato avvistato da alcune persone.

Sempre durante il weekend una situazione analoga si è verificata in Val di Sole, nel comprensorio sciistico di Marilleva. Secondo il Trentino-Corriere delle Alpi una coppia di turisti serbi si è accorta della mancanza della figlia alla stazione di arrivo dopo l’ultima discesa della giornata. I genitori hanno dato immediatamente l’allarme e Carabinieri e uomini di servizio piste hanno iniziato le ricerche sia all’interno che all’esterno del demanio sciabile. Dopo circa un’ora e mezza la ragazzina è stata ritrovata all’arrivo della pista che stava percorrendo con i genitori. Secondo le prime ricostruzioni, la 14enne sarebbe rimasta indietro e una volta giunta in fondo al tracciato non ha più visto i genitori. Non sapendo la lingua si è semplicemente messa ad aspettare dove terminava la discesa che aveva appena concluso.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close