News

Test del Dna incastra bracconiere

immagine

SONDRIO — Ad incastrarlo ci ha pensato il dna. Un test innovativo ha portato all’individuazione del bracconiere responsabile dell’abbattimento illegale di un cervo in Val Grosina.

Il colpevole, dicono inequivocabilmente gli esami, è un cacciatore di frodo residente in Valtellina.

Indagini ambientali innovative, adottate tra le primissime volte in Italia, condotte dalla Polizia provinciale di Sondrio, hanno permesso infatti di individuare il bracconiere responsabile dell’abbattimento di un esemplare di cervo maschio di quasi 250 chili in Val Grosina, in un primo tempo denunciato come "cattura regolare".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close