Curiosità

Monte Bianco, ritrovata una “valigetta” diplomatica del 1966

La "valigetta diplomatica" ovvero la borsa di tessuto che conteneva la posta (Photo courtesy of Arnaud Christmann/AFP)
La “valigetta diplomatica” ovvero la borsa di tessuto che conteneva la posta (Photo courtesy of Arnaud Christmann/AFP)

CHAMONIX, Francia — Ci sono voluti 46 anni, ma finalmente la posta sarà consegnata ai legittimi destinatari. Lettere e giornali del 1966 sono infatti il contenuto della “valigetta” diplomatica ritrovata la scorsa settimana sul Monte Bianco. Si tratta di un sacco di tela recante i timbri delle autorità indiane facente parte del carico di un volo Bombay- New York schiantatosi sulla montagna.

La scorsa settimana alcuni turisti si trovavano sul ghiacciaio dei Bossons che dalla vetta del Monte Bianco scende lungo il versante francese fino all’abitato di Chamonix. Durante l’escursione hanno visto qualcosa brillare nel ghiaccio e, una volta arrivati a valle, hanno allertato le autorità.

Due alpinisti del Pelotons de gendarmerie de haute montagne (Pghm) si sono dunque avventurati fin sul ghiacciaio e, ad una quota di circa 1900 metri, hanno ritrovato i resti di un aereo. Dopo alcune perlustrazioni hanno attribuito i reperti ad uno schianto avvenuto nel 1966 di un Boing 707 della Air India partito da Bombay e diretto a New York.

Tra le macerie i due alpinisti hanno ritrovato questo materiale, definito dalla stampa “valigetta” diplomatica: nulla più di un sacco di tela con impresse le sigle di “Posta Diplomatica” e “Ministero degli Affari Esteri”. Al suo interno hanno rinvenuto svariati giornali e lettere dell’epoca che nei prossimi giorni saranno consegnati alle autorità indiane.

Tags

Articoli correlati

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close