Alpinismo

Simone Moro: stop forzato per maltempo

immagine

BROAD PEAK, Pakistan — Un breve allenamento fino a quota 6.000. Poi rientro veloce in tenda, al riparo dalle bufere che in questi giorni interesseranno la zona del Broad Peak. L’attacco alla vetta di Simone Moro è definitivamente rimandato alla prossima settimana.

"Dopo 6 giorni di attesa al campo base – racconta Moro -, io e Shaheen abbiamo approfittato di una giornata accettabile e siamo saliti a 6.000 metri portando un po’ di cibo e materiale personale da usare durante il tentativo alla cima". 
 
Ma l’incursione sulla parete ha avuto breve durata. Karl Gabl, il meteorologo di fiducia della spedizione, ha messo in guardia gli alpinisti dal forte vento presente in quota e ha consigliato il rientro, anche in vista dell’imminente peggioramento del meteo.
 
"Le nebbie circondano Broad Peak e K2 da ieri – spiega Moro -. un altro bollettino meteo che dice che per i prossimi 4-5 giorni le condizioni non cambieranno. Noi aspettiamo fiduciosi la prossima finestra di 3 giorni di bel tempo per tentare la cima".
 
 
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close