Ricerca

Geologia dell’Himalaya sotto esame a Torino

Incontri di geologia di Himalaya e Karakorum all'Università di Torino
Incontri di geologia di Himalaya e Karakorum all'Università di Torino

TORINO — I graniti Himalayani, la geologia del Karakoram e del Pamir, e il metamorfismo di alta pressione nella catena Himalayana. Di questo e altro si parla la settimana prossima all’Università di Torino, in un ciclo di incontri intitolato “La geologia dell’Himalaya, Karakoram e Tibet meridionale: stato dell’arte delle conoscenze geologiche”. L’appuntamento è per martedì 11 giugno dalla mattina al pomeriggio.

Gli incontri con gli esperti si terranno tutti martedì prossimo, tra le ore 10.30 e le 17.30 nell’aula Ruffini del Dipartimento di Scienze della Terra via Valperga Caluso 35, a Torino. Il primo a cominciare sarà il professor Andrea Zanchi, dell’Università di Milano Bicocca, che parlerà di “Geologia del Karakoram e Sudest Pamir”. Alle 11.30 gli darà il cambio la dottoressa Chiara Montomoli dell’Universita di Pisa, che illustrerà invece “Il sistema di detachment sud Tibetano e il Main Central Thrust”. Ultimo intervento della mattina quello del professor Rodolfo Carosi dell’Università di Torino, che alle 12.30 parlerà dei “Meccanismi di esumazione del cristallino dell’alto Himalaya”.

Dopo un intervallo di un’ora, si ricomincia alle 14.30 con il professor Dario Visona, dell’Università di Padova, che approfondirà la questione dei “Leucograniti Himalayani”. Alle 15.30 il dottor Franco Rolfo, dell’Università di Torino, parlerà invece di “Metamorfismo di alta pressione nella catena Himalayana”. Ultimo intervento quello della dottoressa Chiara Groppo, dell’Università di Torino, il cui intervento – “Il cuore metamorfico dell’Himalaya: dal basso grado all’anatessi”, comincerà alle 16:30.

La partecipazione all’incontro, organizzato dall’Università di Torino in collaborazione con la Società Geologica Italiana, Group of Himalayan Geology – è gratuita ma è gradita la registrazione via email. Ogni seminario, che avrà anche valore di credito formativo per i dottorandi, durerà circa 45 minuti, lasciando un quarto d’ora finale per la discussione. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Torino (www.dst.unito.it).

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close