Alpinismo

Nord Fitz Roy, aperta variante slovena

immagine

EL CHALTEN, Patagonia — E’ stata una delle salite più feroci della stagione, portata a termine nel mezzo di una bufera e in parte di notte. La variante sulla Nord del Fitz Roy "Los Ultimos Dias de Paraiso" è stata aperta dagli alpinisti sloveni Tomaz Jakofcic e Grega Lacen a fine gennaio.

I due alpinisti hanno attaccato versante Nord seguendo una linea di salita totalmente nuova, partendo tra la Tehuelche e lo spigolo Nordovest dei Francesi (Afanasieff Ridge). Hanno aperto un nuovo itinerario scalando su una linea sconosciuta per 2000 metri.
 
Ma la tempesta li ha colti di sorpresa e li ha obbligati ad una veloce virato a destra, per congiungersi allo spigolo dei francesi. Hanno attraversato la parete tra raffiche di vento e neve. Ma Jakofcic e Lacen hanno tenuto duro e, in parte di notte, ma sempre con la bufera sul collo, hanno raggiunto la cima alle dieci della mattina dopo.
 
Non era ancora finita, In uno dei giorni più ventosi e terribili della stagione, si sono calati in corda doppia lungo la via franco-argentina, sul lato sud della montagna, con Jakofcic che aveva un dito congelato. Poi sono tornati al bivacco: dalla loro partenza, erano passate 72 ore.
 
L’impresa, che molti hanno definito epica, è dedicata a Ozbej Povsod, amico dei due alpinisti scomparso lo scorso anno.
 
 
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close