Cronaca

Lo sci azzurro piange Demetrio Rigoni

immagine

ASIAGO, Vicenza — Il mondo dello sci azzurro è in lutto per la morte di Demetrio Rigoni, 75 anni, vicepresidente vicario della Fisi sotto la presidenza di Gaetano Coppi. E’ stato stroncato da un male incurabile, che lo aveva colpito poco tempo fa.

Le passioni di Rigoni per gli sport sulla neve risalgono ai tempi dell’infanzia, quando Demetrio fu atleta di fondo. Negli anni ’70 intraprese la carriera politica ed entrò a far parte della dirigenza sportiva.
 
Nei primi anni ’90 divenne presidente del comitato veneto regionale veneto della Fisi, poi nel ’96 entrò nel consiglio federale fino a quando arrivò a ricoprire l’incarico di vicepresidente vicario della Fisi.
 
La sua ultima apparizione risale allo scorso novembre, in occasione della fiera Skipass a Modena.
 
Alla notizia della sua morte, immediate sono state le manifestazioni di cordoglio espresse da tutta la Fisi alla famiglia Rigoni. 
 
Greta Consoli
 
 
(nella foto Demetrio Rigoni con Carlo Azeglio Ciampi e Enrico La Loggia – foto da www.fisi.org)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close