• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Esteri, Primo Piano

Creata una mucca che produce latte "umano"

Gli "scienziati" con la mucca clonata
Gli "scienziati" con la mucca clonata

BUENOS AIRES, Argentina — Nonostante gli sforzi, il senso di una simile ricerca ancora ci sfugge. La notizia è questa: in Argentina è nata la prima mucca al mondo in grado di produrre latte materno grazie ad alcuni geni umani (lattoferrina e lisozima) inseriti nel proprio Dna.

La mucca clonata si chiama Rosita, informa il laboratorio argentino, è venuta al mondo il 6 aprile con parto cesareo, perché pesava 45 kg, il doppio del normale, e quando sarà adulta produrrà latte simile a quello umano”.

Scienziati di Pechino affermano però di avere già 300 mucche transgeniche che già producono latte simile a quello umano. Complimenti.

Articolo precedenteArticolo successivo

5 Comments

  1. Io farei produrre il latte vaccino a quei due pseudo scienziati, a forza di calci nel c…, altro che inserto di geni! Si lo so, questo non verrà pubblicato 🙂

  2. Concordo sul fatto che sembri una cosa strampalata. Mi permetto, però, di suggerire alla radazione un approfondimento, mi piacerebbe sapere il motivo reale ti tale ricerca, magari è il tentativo di dare una risposta ad una reale e seria necessità. Aspetto notizie se possibile. Grazie

  3. Beh non occorre essere dei geni per capire che una mucca del genere sarebbe molto utile per quei neoneati le cui madri non possono allattare. Il latte materno è meglio di quello liofilizzato,ed il latte di mucca non è l’ideale per i neonati. Secondo me sono scienziati con la S maiuscola.
    Quoto Beppe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.