News

Roma, in mostra i 50 anni dell’Isiao

immagine

ROMA — E’ una mostra fotografica a celebrare il cinquantenario della missione archeologica in Pakistan dell’Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente (Isiao). Verrà inaugurata questo pomeriggio a Roma, alla presenza di numerose autorità internazionali.

In occasione del cinquantesimo anniversario delle sue attività in Pakistan, l’Isiao, in collaborazione con l’ambasciata del Pakistan e il Ministero degli Affari Esteri, ha preparato una mostra fotografica (già allestita in Pakistan il mese scorso) che verrà presentata oggi in Italia, a Roma. La cerimonia inaugurale della mostra si terrà a partire dalle ore 16, presso la sala conferenze dell’Isiao nella capitale.
 
All’inaugurazione interverranno numerose autorità fra cui: Gianni Vernetti (Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri), Mirza Qamar Beg (Ambasciatore del Pakistan in Italia), Fazar Dad Kakar (Direttore Generale del Dipartimento di Archeologia e Musei del Pakistan), Claudio Pacifico (Direttore Generale per i Paesi dell’Asia, Oceania, Pacifico e Antartide del Ministero Affari Esteri).
 
L’Isiao presenterà la Missione archeologica italiana in Pakistan tra passato, presente e futuro. La prima pietra scavata nella Swat valley (Frontier province), è stata mossa nel lontano 1956. Da allora, le conoscenze storiche e archeologiche sulla stupenda valle del Karakorum, si sono notevolmente arricchite. Un’eredità culturale che va dalle prime, preistoriche tracce di vita sul territorio ai resti più recenti di moschee del periodo islamico. Passando per l’arte ellenistica derivante dal passaggio di Alessandro Magno, e per lo studio dell’architettura e della scultura Buddista grazie ai preziosi resperti trovati a Butkara e Saidu Sharif.
Ci saranno tutte le più alte dirigenze dell’istituto: Domenico Faccenna (Direttore della Missione 1956 – 1995); Pierfrancesco Callieri (attuale Direttore della Missione), Francesco Noci, Luca Olivieri e Ilaria Scerrato della Missione archeologica italiana.
 
Ci sarà anche Valerio Pietrangelo, coordinatore del progetto Karakorum Trust del Comitato Ev-K²-CNR, che presenterà parte delle attività svolte in collaborazione con Isiao come il recupero del patrimonio architettonico ligneo in Baltisan.
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close