News

Recuperate le bombe a mano dal lago di Levico

Il Lago di Levico
Il Lago di Levico

TRENTO — Reperti della Grande Guerra ma ancora funzionanti. E’ dovuto intervenire l’esercito per recuperare le numerose bombe a mano italiane a austro-ungariche trovate nel lago di Levico, in Trentino, che si trova accanto al più celebre Lago di Caldonazzo da cui da cui è separato dal Colle di Tenna.

I residuati bellici della Prima Guerra Mondiale erano ben conservate e ancora in grado di nuocere. Per fortuna sono stati recuperati dai tecnici del 2/o Reggimento genio guastatori di Trento.

L’operazione di recupero è durata due giorni, ed è stata condotta insieme alle forze speciali della Marina militare. Sebbene da anni immerse sotto il livello dell’acqua, le bombe avevano mantenuto un buono stato d’integrità e funzionalità funzionale, hanno osservato i tecnici.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close