Cronaca

Viterbo, cacciatore ucciso per sbaglio

immagine

BOMARZO, Viterbo — Una battuta di caccia si è trasformata in tragedia. Ieri mattina all’alba è morto Roberto Bartolucci, guardia giurata di 41 anni, ucciso accidentalmente da un colpo di fucile di un giovane carabiniere di Sipicciano, in provincia di Viterbo. L’incidente è avvenuto in località Colonna, nelle campagne di Bomorzo.

Secondo quanto accertato dai carabinieri della stazione di Bomorzo, Bartolucci era salito da solo su un costone ricoperto da una fitta vegetazione. Il carabiniere, anche lui a caccia nella zona, era con alcuni amici.
 
Il giovane avrebbe sentito dei rumori provenire dall’alto e, pensando fosse un animale, ha sparato un colpo dal suo fucile, caricato a pallettoni da cinghiale.
 
Probabilmente, accortisi dell’errore, il carabiniere e i suoi amici sono subito corsi a vedere. Sul posto hanno trovato il corpo di Bartolucci in una pozza di sangue. Poco dopo sono arrivati gli uomini del 118 e i carabinieri di Bomarzo.
 
La vittima è stata trasportata all’ospedale Belcolle di Viterbo, ma è morta durante il trasferimento. La procura della provincia di Viterbo ha infine disposto l’autopsia sul corpo dell’uomo.
Greta Consoli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close