News

Elicotteri di soccorso: la Val d'Aosta sperimenta il volo notturno

Un'elicottero di soccorso
Un'elicottero di soccorso

AOSTA — Dopo tanti anni di discussioni tecniche ma soprattutto burocratiche, la Regione autonoma Valle d’Aosta ha avviato la sperimentazione di visori per il volo notturno degli elicotteri impegnati in missioni di soccorso.

Il tema è parecchio dibattuto. Tuttavia indispensabile per il sistema di soccorso. Un elicottero sanitario impiega il 10 per cento del tempo necessario ad un’autoambulanza per coprire il percorso necessario. Certo servono anche le piazzole di atterraggio nei diversi paesi. E servono anche molti quattrini per incrementare le missioni con i voli notturni. Ma in questo modo il soccorso è garantito 24 ore su 24.

Durante l’estate sono stati attivati, da parte della Protezione civile regionale, voli notturni a Breuil-Cervinia, Champoluc, Gressoney-Saint-Jean e Cogne che hanno permesso di testare nuovi equipaggiamenti di ausilio per le missioni in vista della futura estensione del servizio nel periodo invernale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close