Cronaca

Piper si schianta sull’Appennino

immagine

PIACENZA — Un piccolo aereo da turismo si è schiantato questa mattina sull’Appennino piacentino. Due le persone a bordo, entrambe morte nell’incidente.

Si tratta di un milanese di 60 anni e di un bergamasco di 35: Luigi Lotti, nato a Soncino (Cremona), che abitava a Fornovo San Giovanni (Bergamo). Mentre il milanese era Roberto Manzaroli, 60 anni, presidente dell’aeroclub di Bresso e conosciuto come pilota molto esperto.
 
L’aereo, un Pipe PA31T, era decollato da Malta e diretto a Linate. Intorno alle 3.30 di questa notte ha perso improvvisamente quota ed è andato a schiantarsi al suolo nei pressi di Centenaro di Ferriere, una zona appenninica a circa ottocento metri di altitudine e a una sessantina di chilometri dal capoluogo.
 
L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo ha aperto un’inchiesta per appurare le cause dell’incidente.
 

Nella zona dello schianto sono immediatamente intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Bobbio e gli operatori sanitari del 118. E’ il secondo incidente aereo in meno di tre mesi in provincia di Piacenza. La sera di domenica 13 agosto un cargo algerino si schiantò nelle campagne alla periferia del capoluogo, provocando la morte dei tre componenti dell’equipaggio.

 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close