News

Base jumper finisce incastrato sulle rocce

I brividi del base jumping
I brividi del base jumping

GUDVANGEN, Norvegia — Stavolta l’ha vista davvero brutta. Un base jumper dopo il suo tuffo nel vuoto è finito con il paracadute contro le rocce rimanendo incastrato.

E’ accduto a Cristian Cassini, base jumper argentino, che si è buttato da una montagna norvegese durante un festival di sport estremi, giù da una parete alta 800 metri.

Il temerario è volto per diverse centinaia di metri, ha aperto regolarmente il paracadute con una manovra che vista dal basso sembrava perfetta, ma all’improvviso il paracadute lo ha trascinato all’indietro, facendolo sbattere contro la parete a strapiombo. L’uomo è rimbalzato alcune volte ed è rimasto intrappolato su una cengia della montagna di pochi metri quadrati, a circa 400 metri da terra.

Un video amatoriale ha documentato tutta la drammatica sequenza.

GUARDA IL VIDEO

L’uomo è stato salvato da un elicottero e dalla temerarietà dei soccorritori che si sono avvicinati alla parete per liberarlo, e dopo mezz’ora di lavoro ci sono riusciti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close