Cronaca

Como: poche speranze per l’escursionista disperso da lunedì

immagine

COMO — Si affievoliscono le speranze di ritrovare vivo Dario Cola, il 35enne comasco scomparso ormai da 5 giorni nei boschi del triangolo lariano.

Anche ieri, decine di soccorritori hanno setacciato palmo a palmo sentieri e radure della zona di Veleso, dove si ipotizza che l’escursionista si sia perduto.
 
Uomini del soccorso alpino, vigili del fuoco, carabinieri, uomini della guardia di finanza, unità cinofile e un elicottero delle fiamme gialle hanno perlustrato fino alle 18.30 una zona ardua per le ricerche. Moltissimi sono infatti i boschi, anche fitti, che cingono Veleso e le montagne intorno al lago.
Le ricerche sono state seguite in prima persona anche dalla madre dell’uomo. Era stata proprio la donna, lunedì pomeriggio, a lanciare l’allarme per la scomparsa del figlio. L’ultimo contatto tra i due risale alle 18 di lunedì. Poi il telefono cellulare – che ora è muto – ha cominciato a suonare a vuoto.
Secondo le ricostruzioni, il 35enne si sarebbe inoltrato nei boschi indossando una tuta mimetica. Il che rende più difficile la sua individuazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close