News

Everest, 100mila passi verso il mondo che non c'è. Prima puntata

Immagine per Everest, centomila passi verso il mondo che non c'èLe notti al campo base sono il momento più strano. Gli alpinisti non le raccontano mai, forse sono abituati. Frane che sembrano continui tuoni, vento che pare voler strappare via la tenda mentre il corpo, sdraiato, fatica ad abituarsi alla quota. Poi la mattina, il “circo” prende vita. Un miscuglio di attività, lingue, incontri e personaggi ti travolge, proiettandoti in un’altra dimensione: quella del “mondo che non c’è”. E’ attraverso storie come queste che da oggi Montagna.tv vi racconterà l’Everest. Con uno speciale in 4 puntate, che parte da Kathmandu e arriva al campo base, e che vi rapirà con immagini esclusive e due guide d’eccezione: Silvio Mondinelli e Giampietro Verza.

Quante volte avete sognato, cari lettori, di vedere dal vivo il campo base dell’Everest, il famoso mondo che non c’è di Mondinelli? E chi di voi ha avuto la fortuna di andarci, quante volte si trova a rivivere d’improvviso le sensazioni di quel viaggio, desiderando di tornarci un’altra volta?

E’ pensando a voi che abbiamo costruito questo speciale video. Per mostrarvi i luoghi di cui raccontiamo ogni giorno e farveli rivivere, con gli occhi di chi li vede la prima volta, come me, e con quelli di chi ha vissuto questi luoghi per una vita, da alpinista come Mondinelli e da ricercatore come Verza.

La prima puntata, che racconta lo sbarco a Kathmandu e la prima parte del trekking fino all’affascinante villaggio di Namche Bazaar, va in onda questa mattina. Nelle prossime, vedrete la salita da Namche alla Piramide, scoprirete i segreti del laboratorio più alto del mondo, salirete con noi al Kala Pattar e al campo base. Entrerete nelle tende di personaggi come Russell Brice, Gerlinde Kaltenbrunner, Kari Kobler, Sergio Martini. Vedrete come si organizzano le spedizioni commerciali, ascolterete le confidenze di giovani alpinisti che vogliono tentare l’Everest senza ossigeno, vedrete perfino in diretta un’enorme valanga sull’icefall.

Ma ora basta con le anticipazioni. Lasciamo spazio alle immagini, girate la scorsa primavera e riproposte ora, alle porte della nuova stagione alpinistica, perchè possano regalarvi un’idea più precisa di ciò che leggete ogni giorno sul nostro portale. Buona visione!

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. L’ articolo mi è piaciuto molto, non ho visto gli altri perchè da poco ho imparato a usare il pc. Quanto prima guarderò anche gli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close