Ricette e sapori

Sciat della Valtellina, gioia dei golosi

immagine generica

Quando la tradizione della Valtellina si unisce al gusto dei golosi nascono "gli Sciat": deliziosi bocconcini di formaggio fresco fuso avvolti in una pastella fragrante e sottile. Ideali come antipasto, ma perfetti anche come secondo o come contorno, sono come le ciliegie: l’uno tira l’altro!! Magari li assaggerete in montagna, dopo una bella passeggiata tra le valli lombarde. Ma poi non potrete resistere alla tentazione di rifarli a casa vostra, ovunque abitiate.

Per preparare gli sciat vi servono:

– 200 g di farina di grano saraceno
– 100 g di farina bianca
– 100 g di formaggio della Valtellina Casera
– strutto
– un cucchiaio abbondante di grappa
– sale
– 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio o di lievitante per gnocchi

Mescolate bene le due farine ed amalgamate con l’acqua sino ad ottenere un impasto morbido ma non troppo. Unite poi il sale e la grapppa. Tagliare a cubetti di circa 2 cm il formaggio ed immergeteli nella pastella. Lasciate riposare il tutto per 2 ore.

Al momento di friggere aggiungete all’impasto il bicarbonato (o lievito). Quando l’olio in padella è bollente, raccogliete con un cucchiaio un cubetto di formaggio alla volta, adeguatamente ricoperto dell’impasto, e friggetelo. Il segreto della perfetta doratura è la temperatura dell’olio: se è ben caldo lo sciat è pronto in fretta e non si disfa!

Quando gli sciat si colorano scolateli e mangiateli belli caldi! Sentirete il formaggio fuso sciogliersi in bocca..una vera leccornia da golosi!

                                                                        Valentina d’Angella

documentprint mail-to

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close