Cronaca

Due escursionisti morti sulle montagne bergamasche

immagine

BERGAMO — Giornata nera ieri in Bergamasca. Due escursionisti sono morti in due incidenti distinti sulle montagne nella provincia di Bergamo.

Il corpo della prima vittima, un giovane bergamasco sui 26 anni originario di Sovere. E’ stato trovato intorno alle 11,30 nei pressi del Pizzo Coca (nella foto), in alta Val Seriana.
 
Il giovane era partito da solo ieri mattina per una passeggiata. Nessuno sa con precisione cosa e quando sia accaduto: intorno a mezzogiorno alcuni escursionisti hanno trovato il suo corpo senza vita nella zona della «Bocchetta dei camosci» e hanno dato l’allarme. Sul posto è intervenuto l’elicottero del 118 di Brescia.
 
Poco piu’ tardi un altro giovane, comasco, è stato trovato in Val di Scalve, poco lontano dal Pizzo Camino a Schilpario. Anche lui era partito da solo, ieri, per un’escursione. La mamma, preoccupata perché non lo ha visto rientrare, lo ha ripetutamente chiamato al cellulare.
 
È stato proprio il trillo del telefonino a guidare nella giusta direzione alcuni escursionisti che si trovavano in zona e che hanno così trovato la salma del giovane.
  
Scattato l’allarme, sul posto è stato inviato l’elisoccorso di Sondrio, che però è riuscito ad atterrare. Così è stata inviata una squadra a piedi per poter portare a valle il corpo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close