Alpinismo

K2: il vento spazza via i materiali, ma i tarvisiani non cedono

immagine

CAMPO BASE K2, Pakistan —  Sono state ore di paura per la spedizione friulana di Nives Meroi e Romano Benet, impegnata sullo Sperone Abruzzi del K2 (8.611 metri). La tempesta che ha infuriato nei giorni scorsi – secondo i portatori una delle peggiori degli ultimi vent’anni – ha spazzato via tutti i materiali lasciati sulla montagna.

La paura, per il gruppo dei tarvisiani, è iniziata qualche giorno fa. Quando il team russo ha segnalato il ritrovamento di una tenda italiana alla base della parete. Era quella di Mario Cedolin, che prima della tempesta si trovava a campo 1, quasi 1.500 metri più in alto.
 
Poco dopo un veloce check con il binocolo ha stabilito che delle sette tende che formavano campo 1, ne era rimasta intatta solo una. E non era quella di Nives Meroi e Romano Benet. Sono iniziate allora le disperate ricerche della tenda di cui non sembrava essere rimasta traccia da nessuna parte.
 
Disperate perché dal suo ritrovamento dipendeva la sorte della stessa spedizione, visto che i tentativi di acquistare del materiale – indispensabile per la salita – da qualche altra spedizione erano caduti nel vuoto.
 
Mentre Nives Meroi perlustrava il ghiacciaio, il marito è salito in tempi da record (5 ore) alla quota del distrutto campo 1. E, incredibilmente, ha ritrovato quello che rimaneva della tenda: penzolante sull’abisso, era rimasta ancorata al terreno solo con un cordino.
 
La tenda era stata strappata dal vento, ma miracolosamente si era chiusa a sacco salvando il prezioso materiale ivi contenuto.
 
Il lieto fine della spedizione è quindi ancora una possibilità più che concreta, anche se ora i quattro alpinisti dovranno affrettarsi per recuperare il tempo perduto ed effettuare il tentativo di vetta il più presto possibile. Forse già domani, quando dovrebbe già aprirsi un’altra finestra di bel tempo.
 
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close