Alpinismo

Messner porta la figlia di 4 anni sul Nanga Parbat. Anzi no

immagine

BOLZANO — Notizia e smentita nel giro di poche ore. Reinhold Messner, piaccia o meno, è un personaggio che fà sempre discutere. Il re degli ottomila è tornato alla ribalta delle cronache per una vicenda che coinvolge la sua famiglia.

La storia è questa. Nei giorni scorsi Messner ha rilasciato un’intervista al settimale austriaco News, raccontando della sua nuova impresa del prossimo autunno. La salita al Nanga Parbat, la montagna himalayana di 8125 metri su cui perse la vita il fratello Guenther. Ebbene, stando a quantio riporta il giornale, l’alpinista altoatesino avrebbe portato con sé una trentina di familiari, fra cui – ecco la notizia – anche la figliola di 4 anni.
 
"Anna dovrà camminare da sola non potrò sempre portarla in braccio" avrebbe detto l’alpinista al settimanale. Apriti cielo: titoli a nove colonne sull’alpinista che mette a repentaglio la vita della figlia.  
 
Ma è davvero così? No. Messner, che conosce bene i media, rilascia una repentina precisazione. "Non sono certo pazzo, con la mia famiglia e mia figlia Anna resteremo a valle, non certo a quota ottomila". "E’ solo una gita di famiglia" ha aggiunto l’alpinista. Una gita di famiglia finita su tutti i giornali.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close