Cronaca

Cervino: alpinisti ceki dovranno pagarsi l’elisoccorso

immagine

AOSTA — La disavventura gli costerà cara, nel vero senso della parola. Tre alpinisti di nazionalità ceka sono stati recuperati questa mattina dall’elicottero della Protezione civile sulle pendici del Cervino. Ma in base alla nuova normativa in vigore in Val d’Aosta dovranno pagare di tasca loro il soccorso.

L’operazione è stata condotta dalle guide del soccorso alpino valdostano. L’elicottero è decollato all’alba e ha raggiunto i tre malcapitati bloccati da alcuni giorni in quota.
 
I tre alpinisti si trovavano da giovedì scorso alla capanna Carrel, a 3.835 metri di altitudine, sulla via normale al Cervino. Erano stanchi e poco attrezzati per affrontare la discesa in mezzo alla neve da poco caduta.
 
Le guide, (tra cui c’ era anche Nicola Corradi, il primo che, martedì scorso, è riuscito a raggiungere la vetta del Cervino nel 2006) li hanno trasportati a valle.
 
In base alla nuova normativa (applicata per la prima volta), ora i tre alpinisti ceki dovranno pagare l’elisoccorso. Visto che la loro è stata considerata  una "richiesta inappropriata", dovranno scucire 750 euro a testa.
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close