News

Mondiali di sci di Cortina. Biglietti in vendita da ottobre

Numero di spettatori dimezzato causa Covid-19

Manca ormai una manciata di mesi al 2021 e la macchina organizzativa dei Mondiali di Sci in programma a Cortina d’Ampezzo dal 7 al 21 febbraio del prossimo anno è in piena attività. A partire dal 19 ottobre sarà già possibile acquistare i biglietti per partecipare alla manifestazione. Ma, come avvertono gli organizzatori, il numero di spettatori compatibile con le limitazioni imposte dalle norme anti-contagio sarà dimezzato rispetto alle attese iniziali.

“Stiamo lavorando con le autorità sanitarie per accogliere gli spettatori in sicurezza. È difficile dare numeri, diciamo che, per ora, rispetto ai 120.000 spettatori che ci aspettavamo nei 15 giorni prima del Covid, la capacità massima a disposizione sarà di circa la metà: 50-60.000 persone complessive, cioè 5.000 nei giorni di massima frequenza”, ha dichiarato l’amministratore delegato di ‘Cortina 2021’, Valerio Giacobbi, nell’ambito dell’evento “Cortina 2021: ciak, si scia!”, tenutosi a Venezia il 9 settembre.

Il presidente di Fondazione Cortina 2021, Alessandro Benetton, ha tenuto a rassicurare inoltre sulla tabella di marcia dei lavori da portare a termine prima della manifestazione. Saranno 14 i giorni di eventi che porteranno sulle Dolomiti oltre 600 campioni di sci provenienti da 70 nazioni. 13 i titoli iridati in palio tra discesa, super G, gigante, slalom, combinata alpina e, per la prima volta, parallelo individuale.

“Le piste e gli impianti saranno pronti e non ci saranno problemi per l’aspetto sportivo – ha affermato Benetton, aggiungendo che “come non succedeva da più di 30 anni in questo territorio, sono partiti i lavori di rifacimento in più di 20 dei 50 alberghi di Cortina”.

Come comunità, abbiamo imparato, in questo periodo di Covid, a essere più flessibili – ha aggiunto il Sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina – . Siamo pronti a tutto, abbiamo avuto una estate al di sopra delle aspettative, abbiamo imparato a credere in una Cortina proiettata verso il futuro, che investe per crescere. Non solo investimenti in nuovi impianti e rinnovamento dell’hospitality, ma come Amministrazione stiamo promuovendo un upgrade per quanto riguarda la fibra, per essere davvero collegati col resto del mondo. I grandi eventi come i Mondiali e le Olimpiadi sono il simbolo della volontà di Cortina di ripartire ed essere una località veramente internazionale, puntando sulla sostenibilità e sulla valorizzazione del nostro bellissimo ambiente montano”.

Roberto Padrin, Presidente della Provincia di Belluno, ha tenuto a ringraziare istituzioni e sponsor che stanno rendendo possibile l’organizzazione dell’evento. “In una fase come quella attuale, che ci ha costretto a ritarare i grandi eventi che vedranno il nostro territorio protagonista di qui ai prossimi anni, voglio ringraziare le Istituzioni per il supporto che ci hanno fornito, e gli sponsor che mi auguro vorranno continuare a credere in questo evento, in Cortina e nel nostro territorio, con la sinergia Cortina-Dolomiti-Venezia che saprà regalarci grandi soddisfazioni sul piano del turismo. Insieme ai Mondiali, le Olimpiadi saranno un evento unico nel loro genere, del quale siamo pronti a cogliere tutte le opportunità di crescita, sviluppo e visibilità internazionale”.

“Per il rilancio delle Dolomiti – ha aggiunto – c’è bisogno di infrastrutture. E, per quanto riguarda le strade, ci sono gravissimi ritardi, perché le autorizzazioni sono arrivate in tempi molto lunghi. Il più grosso cantiere su Longarone verrà comunque chiuso ad ottobre, mentre ci vorranno 100 giorni per la rettifica delle curve nell’abitato di Castellavazzo. I lavori delle quattro varianti partiranno invece nel 2022, per concludersi nel 2024, e la variante di Longarone e la circonvallazione di Cortina sono in fase progettuale, ma bisogna pedalare”.

A sua volta Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia, ha tenuto a dimostrare la soddisfazione dell’essere in squadra, definendo il legame tra il capoluogo veneto e la Regina delle Dolomiti un “gemellaggio della bellezza”. “C’è la volontà di fare sistema a livello territoriale per valorizzare tutti gli atout della nostra straordinaria Regione. I Mondiali e poi le Olimpiadi saranno una grande occasione di rilancio dopo la complessa fase che abbiamo attraversato: come Sindaco di Venezia vi porgo l’in bocca al lupo da parte della nostra comunità. Venezia è al vostro fianco”.

Tags

Articoli correlati

2 Commenti

  1. Cortina sta avendo l’auspicata VISIBILITÀ INTERNAZIONALE soprattutto per gli scempi ambientali che si stanno facendo sulle piste. Brutta bestia l’ignoranza.

  2. > Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia, ha tenuto a dimostrare la soddisfazione dell’essere in squadra, definendo il legame tra il capoluogo veneto e la Regina delle Dolomiti

    E dagli con questa Regina delle Dolomiti. La Regina delle Dolomiti è la Marmolada.
    Cortina è la Perla delle Dolomiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close