Alpinismo

Alpinismo, come tenersi attivi in casa. I consigli di Marco Confortola

In questo momento è fondamentale rimanere a casa, ma non solo. Non bisogna perdere le sane abitudini. Non bisogna smettere di allenarsi, anche se riducendo i ritmi. In questi giorni abbiamo visto come allenarci insieme al campione di corsa in montagna Marco De Gasperi, all’atleta di endurance Nico Valsesia e alla climber Federica Mingolla. Oggi, a darci consigli, è l’alpinista himalayano Marco Confortola. Abituato a preparare le sue salite in montagna, sulle cime della Valtellina, anche per lui questo periodo di stop è l’occasione per scoprire nuovi esercizi e dedicarsi a un completo recupero della spalla destra, infortunata qualche mese fa durante un’operazione di recupero in elisoccorso. “So eseguendo degli allenamenti specifici per rafforzare i muscoli della spalla, in modo da recuperare completamente dall’incidente” ci spiega. “Oltre a questi mi sto dedicando moltissimo all’allungamento muscolare, che spesso noi atleti sottovalutiamo”.

Stretching

L’allungamento muscolare è fondamentale per aumentare l’elasticità dei muscoli e dei tendini generando un miglioramento globale della capacità di movimento. È sufficiente una ricerca in rete per trovare molti esercizi utili a distendere muscoli di braccia e gambe, cosa importante è farli senza mai forzare i movimenti in modo da evitare possibili lesioni muscolari. Sono esercizi utili, oltre che a “sciogliere” il muscolo anche a migliorare postura ed equilibrio. In questi giorni è quindi bene prendersi del tempo, sedersi sul tappetino e distendere la muscolatura, magari guardando la tv.

Addominali e piegamenti

“Non sono un preparatore atletico, quindi non so se il mio metodo di allenamento sia il migliore” precisa Marco. “So che per me funziona”.

Marco fa ogni giorno due serie di addominali e di piegamenti sulle braccia. Due apparati muscolari importanti per un alpinista. Anche per questi potete trovare online molti esercizi, così da poter variare ogni giorno il tipo di esercizio. È importante fare attenzione a dosare la quantità in base al vostro allenamento ricordando che a contare non è tanto il numero quanto la qualità del movimento.

Gambe

Non potendo andare in montagna, oppure a correre per strada o nei boschi, una buona soluzione è utilizzare le scale di casa. Salendole e scendendole più volte prima come riscaldamento e dopo con scatti rapidi. Un altro buon esercizio è rappresentato dai balzi sui gradini, utili a migliorare la potenza, ma è necessario fare attenzione a non farsi male.

Per il mantenimento del fiato passo invece molto tempo sulla cyclette, oppure sui rulli. Due strumenti che al momento risultano il modo migliore per tenersi in forma.

 

Tags

Articoli correlati

2 Commenti

  1. Contrordine ! Si puo’valicare l’invisibile o concreto(se fiume con ponte)confine comunale, se si dimostra mappa alla mano che un negozio alimentari o farmacia o distributore di benzina e’piu’vicino alla propria casa di residenza, ci voleva Einstein!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Close
Back to top button
Close