Curiosità

Olimpiadi di Tokyo 2020: la Barbie diventa una climber

E’ stata annunciata la realizzazione di una serie di Barbie ispirata ai Giochi olimpici di Tokyo 2020. Cinque bambole ognuna specializzata in una delle discipline sportive di recente acquisizione olimpica: arrampicata sportiva, baseball/softball, surf, karate e skateboard.

La collezione è stata progettata in collaborazione con il CIO e il Comitato Organizzatore di Tokyo 2020. Finalità dell’iniziativa è di evidenziare i principi di inclusività e innovazione e “ispirare una nuova generazione di atleti e tifosi in tutto il mondo”.

Barbie Sport climber

La Barbie di nostro maggior interesse, la Sport Climber, è però stata ampiamente criticata sul web per l’equipaggiamento tecnico di cui è stata dotata. Qualcuno ha evidenziato il rinvio verde aperto che pare quasi in fase di rottura. Quello arancione agganciato alla coscia che così posizionato a poco serve se non a creare impedimento. Nonché il sacchetto della magnesite agganciato nel posto sbagliato.

Nonostante questi errori, la Barbie è salita però sul gradino più alto del podio di Tokyo 2020. Nella confezione sono infatti incluse anche una maglia dei Giochi e una medaglia d’oro olimpica.

Curiosità per i meno appassionati di Barbie è che la bambola più famosa al mondo è già apparsa in passato in veste da climber. Esiste infatti la “Camping Fun Barbie”, una campeggiatrice ben attrezzata, con tanto di elmetto rosa e “attrezzatura e mobilità adatte a conquistare ogni tipo di terreno”.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close