Cronaca

Frana sul Monviso, crollano i torrioni di Sucai

Una frana gigantesca quella che nel giorno di Santo Stefano si è staccata dalla parete nord del Monviso. Una massa enorme di roccia, ghiaccio e neve ripresa dai numerosi alpinisti e sciatori presenti in zona. Il distacco sarebbe avvenuto intorno ai 3300 metri di quota, nella parte sinistra della parete nord, e avrebbe riguardato la porzione di parete in cui si trovano i Torrioni di Sucai, a poca distanza dal canalone Coolidge.

Il crollo, secondo gli esperti, parrebbe aver intaccato in parte l’affascinante e difficile tracciato aperto negli anni Settanta dalla guida del Monviso Hervè Tranchero (gestore del rifugio Quintino Sella al Monviso) insieme a Leonardo Caroni. Per poter però valutare meglio l’entità del danno, come anche la quantità di materiale franato al suolo, è necessario attendere un più accurato sopralluogo. Per ora si consiglia di prestare massima attenzione qualora si volessero intraprendere salite sulla montagna.

Fortunatamente nessun alpinista è rimasto coinvolto nella frana.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close