Ice climbing

Coppa del Mondo di arrampicata su ghiaccio 2019-2020. Salta la tappa di Corvara

Meno di due mesi fa, all’annuncio delle date dell’UIAA Ice Climbing World Tour 2019-2020, l’assenza della Val Passiria tra le tappe della Coppa del Mondo di arrampicata su ghiaccio aveva destato qualche perplessità. La conferma è giunta negli scorsi giorni dall’associazione Eisturm Rabenstein: quest’anno Corvara si prenderà una pausa.

Dopo ben sette stagioni consecutive, la torre di ghiaccio del comune altoatesino non vedrà salire in parete atleti di calibro internazionale. Ma resterà in ogni caso al centro dell’attenzione nelle prossime settimane.

Una pausa, non un addio

Le motivazioni che hanno spinto la Eisturm Rabenstein a rinunciare alla stagione 2019/2020 sono ben descritte in un comunicato, divulgato sul blog dell’associazione.

“I costi per la Coppa del Mondo negli scorsi anni sono cresciuti in modo esponenziale, mentre le entrate da parte degli sponsor e i contributi della UIAA sono diminuiti drasticamente. Inoltre, la nostra struttura necessita di urgenti lavori di mantenimento. Insomma, sono molti i motivi per cui abbiamo preso questa decisione. Comunque, si tratta di una pausa, non di un addio, nella prossima stagione 2020/21 intendiamo rientrare a far parte del circuito”, dichiara il presidente dell’associazione e direttore del comitato organizzatore Reinhard Graf.

Cosa succederà alla torre di ghiaccio?

La torre di ghiaccio di Corvara sarà inaugurata per la stagione invernale, come di consueto, il prossimo 26 dicembre. L’impianto di arrampicata sarà aperto al pubblico per quattro giorni alla settimana, di martedì e di giovedì dalle 19:00 alle 22:30, il fine settimana dalle 13:30 alle 19:00. Sarà possibile noleggiare in loco con un piccolo contributo l’attrezzatura necessaria (piccozze, ramponi e caschi). Resterà aperta fin quando possibile in base all’andamento dell’inverno. Se il freddo persisterà a lungo, sarà possibile arrampicare anche fino a metà marzo.

“Non vediamo l’ora di aprire la torre. E sono certo che sono molti gli arrampicatori che fremono quanto noi. Sono tutti i benvenuti qui in Val Passiria”, conclude Reinhard Graf.

Dalla Coppa del Mondo al “Bauernmeisterschaft”

Accanto alla frequentazione turistica, la struttura ospiterà anche una competizione sportiva: il tradizionale “Bauernmeisterschaft” della Val Passiria. Una sfida giunta alla sua 15esima edizione, in programma domenica 26 gennaio 2020, che consiste in un particolare duathlon, in cui le squadre sfidanti sono composte da un “tiratore di fieno” (Haiziecher) e un arrampicatore su ghiaccio.

L’“Haiziecher” ha il compito di trainare la sua “Haizuig”, una slitta caricata con l’”Hai Piirl”, quasi 200 chilogrammi di fieno. Il percorso lungo cui far scivolare la slitta è lungo circa 400 metri, con due ripide discese e alcuni passaggi in piano. Una volta raggiunta la torre di ghiaccio, il “tiratore” passa il testimone al compagno scalatore che deve raggiungere la vetta della struttura nel minor tempo possibile. All’arrivo in cima, il cronometro si ferma.

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close