• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Arrampicata

Arrampicata su ghiaccio: la stagione 2019-2020 della UIAA Ice Climbing World Tour

uiaa, arrampicata su ghiaccioFoto FB @Ice Climbing Wordlcup Saas-Fee

Mancano meno di due mesi al via dell’UIAA Ice Climbing World Tour 2019-2020.

Negli scorsi giorni sono state annunciate sul sito dell’UIAA (International Climbing and Mountaineering Federation) le date delle competizioni internazionali di arrampicata su ghiaccio in programma per l’inverno ormai alle porte.

Quattro le sfide di Coppa del Mondo confermate, rispetto alle 5 date preannunciate come potenziali nel mese di luglio. La North American World Cup è infatti stata posticipata al 2020-2021.

Eliminata pertanto la città di Denver dalla lista delle ospitanti, le gare andranno in scena in 4 location, di cui 3 ormai classiche: Mosca (Russia), Saas-Fee (Svizzera), Cheongsong (Corea del Sud). New entry sarà invece la città cinese di Changchun City.

Di seguito il calendario aggiornato delle sfide di Coppa del Mondo, Campionati Mondiali Giovanili e Coppe continentali.

Coppa del Mondo

  • 20-21 dicembre 2019 – Mosca, Russia
  • 3-5 gennaio 2020 – Changchun City, Jilin Province, Cina
  • 10-12 gennaio 2020 – Cheongsong, Corea del Sud
  • 23-25 gennaio 2020 – Saas-Fee, Svizzera

Campionati del Mondo giovanili

  • 20-22 dicembre 2019 – Mosca, Russia (combinata)
  • 6-8 marzo 2020 – Kirov, Russia (Singole discipline)

Coppe continentali

Campionato asiatico

  • 10-12 gennaio  2020 – Cheongsong, Corea del Sud

Coppa asiatica

  • 8 febbraio 2020 – Iran
  • 15 febbraio 2020 – Ulaanbaatar, Mongolia

Campionato europeo

  • 23-25 gennaio 2020 – Saas-Fee, Switzerland

Coppa europea

  • 23 novembre 2019 – Berna, Svizzera
  • 30 novembre 2019 – Brno, Repubblica Ceca
  • 7 dicembre 2019 – Žilina, Slovacchia
  • 29 febbraio 2020 – Oulu, Finlandia
Articolo precedenteArticolo successivo

1 Comment

  1. Scommetto che in futuro faranno una palestra indoor con pareti ricoperte di ghiaccio artificiale a DUBAI.Tanto la mano d’opera ed energia costano poco e ci sono milioni da “investire”, come per una seconda pista di sci ancora piu’lunga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.