• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Primo Piano

E anche il Makalu è fatto! Nirmal Purja completa la prima parte del suo “Project Possible”

Ormai non c’è alba senza vetta per Nirmal Purja che, giunto al campo base del Makalu (8.845 m) soltanto 24 ore fa, dopo aver raggiunto la vetta dell’Everest e del Lhotse in 10 ore, questa mattina verso le 6 è salito in cima alla quinta montagna più alta del Pianeta insieme a Gelje Sherpa, secondo quanto dichiarato da Dawa Sherpa, Direttore di Seven Summit Treks.

6 vette in 6 settimane. Le ultime 3 in 3 giorni. Non si può evitare di fare i complimenti, nonostante le polemiche sugli spostamenti in elicottero e l’uso dell’ossigeno supplementare, all’instancabile Gurkha che, terminata la prima fase del Project possible“, si prepara ora a una breve fase di riposo prima di volare in Pakistan, per ricominciare a collezionare Ottomila.

Secondo il programma iniziale, sarebbero previste tra il 1 giugno e il 1 agosto le salite di K2, Nanga Parbat, Broad Peak, G1 e G2.

La terza e ultima parte del progetto è invece prevista tra settembre e novembre, con le ascese di Manaslu, Shishapangma e Cho Oyu.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.