News

Belluno sommerge la Rai: «Le Dolomiti siamo noi!»

Ricordare a tutti e soprattutto alla Rai che il 46,1 per cento delle Dolomiti è bellunese. È questo l’obiettivo dell’iniziativa – promossa dall’Associazione Bellunesi nel Mondo ed appoggiata dalla Provincia di Belluno – che mira a distribuire e far inviare alla Rai 30mila cartoline dove viene ricordata l’importanza delle cime bellunesi all’interno delle Dolomiti.

Un’iniziativa che parte da una polemica. Nella puntata del programma “Meraviglie” di Alberto Angela, andata in onda a fine gennaio e dedicata alle Dolomiti Patrimonio Unesco, l’unica provincia citata è stata infatti quella di Trento, e le stesse riprese sono state fatte esclusivamente nel territorio trentino.

Nelle 30.000 cartoline sono presenti il Pelmo, la Civetta, l’Antelao e il testo “#46,1 DOLOMITI UNESCO Belluno”. Un’iniziativa già messa in campo diversi anni fa e che il presidente della Provincia di Belluno descrive come utile per «rivendicare ciò che ci spetta di diritto e per far sapere alla presidente della Rai, Monica Maggioni, che il 46,1% delle Dolomiti Unesco è all’interno del territorio bellunese».

Sul retro è stampato l’indirizzo della presidente della Rai, Monica Maggioni e il seguente testo: «Preg.ma Presidente Monica Maggioni, da Bellunese esprimo il mio disappunto per la puntata del programma televisivo “Meraviglie” andata in onda mercoledì 17 gennaio 2018 su Raiuno. Il programma scientifico condotto da Alberto Angela ha presentato le Dolomiti Unesco come se fossero presenti solo nelle province di Trento e Bolzano. Le ricordo, invece, che il 46,1% è in provincia di Belluno. Inoltre sempre nel nostro territorio, a Cortina d’Ampezzo, è presente la sede della Fondazione Dolomiti Unesco. Certo di un Suo intervento in merito a quanto accaduto La invito a venire a visitare la nostra realtà dolomitica».

Secondo la il presidente della Provincia di Belluno Padrin «Più cartoline spediremo alla Rai e maggiore sarà il nostro peso. Queste cartoline rappresentano, inoltre, un’occasione di unità dei cittadini di questa terra dolomitica e potranno contribuire a rafforzare l’orgoglio di sentirci bellunesi».

Le cartoline si possono ritirare nella sede della Provincia (via Sant’Andrea, Belluno), al Museo di Seravella (Cesiomaggiore), all’Associazione Bellunesi nel Mondo (via Cavour 3) e nei locali bellunesi che ne faranno richiesta (tel. 0437 941160 – info@bellunesinelmondo.it).

 

fonte: Corriere Alpi

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. Cara provincia di Belluno, se ci tenete tanto alle vostre #DolomitiUnesco dovreste fare qualcosa di concreto per proteggerle. Che so, chiudere qualche strada in quota al traffico veicolare. Ah no, quello no. Zaia si è già pronunciato contro le chiusure del Sella.

    Per i meno informati: l’Unesco ha già annunciato che o si riduce il traffico ai piedi delle Dolomiti, o l’Unesco revocherà il titolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close