News

Sulle Dolomiti torna il lupo

immagine

ALLEGHE, Belluno — Erano 80 anni che non si trovava traccia della presenza di un lupo in Dolomiti. Per questo la scoperta della carcassa di un esemplare, ritrovata al passo San Pellegrino, ha suscitato grande stupore. Secondo gli esperti è probabile che l’animale provenisse dall’area balcanica.

L’ultima volta che era stato avvistato un lupo in Dolomiti risale al 1929. Per 80 anni l’animale è scomparso dalle Alpi orientali italiane, ma pochi giorni fa il corpo senza vita di un esemplare adulto è stato ritrovato al passo San Pellegrino, tra i 1.900 e i 2.000 metri di quota.

Secondo gli esperti l’animale sarebbe morto di cause naturali. Sarebbe arrivato nel territorio del consorzio turistico Dolomiti Stars probabilmente dall’area balcanica, dalla Croazia, o dalla Slovenia. Ma è probabile che la permanenza su suolo italiano fosse comunque solo temporanea.

"E’ più probabile che un lupo transiti nel territorio bellunese passando lungo il corridoio che porta da est verso le aree montuose meno popolate dell’Austria e della Svizzera – spiegano infatti gli uomini della Guardia Forestale -, piuttosto che scelga per tutta una serie di motivazioni di stazionare qui in Italia".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close