News

Lecco, film Karl in sala Ticozzi

immagine

LECCO — Sbarca anche a Lecco il pluripremiato film "Karl", dedicato alla vita dell’alpinista altoatesino Karl Unterkircher. La proiezione è stata organizzata dal gruppo Ragni della Grignetta nell’ambito della serata "Ricordando Karl", che si svolgerà domani sera, 1 ottobre, in Sala Ticozzi.

Unterkircher, guida alpina, membro dello storico gruppo dei Catores e presidente dell’Aiut Alpin Dolomites, è nato a Selva Val Gardena nel 1970 ed è scomparso nell’estate 2008 sulla parete Rakhiot del Nanga Parbat. Le sue vie di roccia, di ghiaccio e le discese con gli sci sulle pareti più impervie delle Alpi sono innumerevoli. Eccezionale quanto breve la sua carriera da himalaysta, improntata allo stile alpino, all’esplorazione e nel contempo alla semplicità e positività.

Il film "Karl", prodotto da Montagna.tv e firmato dalla regista Valeria Allievi e da Sara Sottocornola come ideatrice e produttore esecutivo, racconta le sue imprese, la sua vita, attraverso le immagini mozzafiato delle sue salite e i racconti di chi ha condiviso con lui esperienze di vita e di montagna: dalla moglie Silke alle importanti voci alpinistiche di Kurt Diemberger, Hans Kammerlander, Simone Moro, Silvio Mondinelli, Adam Holzknecht, Michele Compagnoni, Mario Merelli, Agostino Da Polenza.

La pellicola ha ricevuto diversi riconoscimenti di cui il più importante è sicuramente la Genziana d’oro del Filmfestival di Trento per il miglior film di sport alpino, esplorazione e avventura. Sia a Trento che al Cervino Cinemountain, "Karl" ha ricevuto il premio del pubblico.

Domani sera, giovedì 1 ottobre, il film sarà proiettato a Lecco in Sala Ticozzi, storica sede delle serate alpinistiche cittadine. La proiezione avverrà nell’ambito della serata "Ricordando Karl", organizzata dai Ragni di Lecco, a cui presenzieranno il presidente del Gruppo Alberto Pirovano e il vicepresidente Daniele Bernasconi, considerato uno dei più forti himalaysti d’Italia, che con Unterkircher ha compiuto la prima salita alla Nord del Gasherbrum II nel luglio 2007. La salita è ricordata come una delle più importanti imprese alpinistiche degli ultimi decenni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close