• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca, Primo Piano

Matrimonio sull’Everest, se l’amore non ha quota

C’è chi sceglie una cerimonia in riva al mare, chi affitta un castello, chi si sposa a sorpresa durante quella che sembrerebbe una normale festa. Per il loro grande giorno, invece, i californiani James Sissom, 35 anni, e Ashley Schmieder, 32, hanno pensato a qualcosa di indimenticabilmente originale.

“Dopo una lunga riflessione” ha detto Ashley “abbiamo deciso che un matrimonio tradizionale non faceva per noi”. L’idea di “scappare” alla volta di un viaggio imprevedibile li entusiasmava molto di più ed essendo grandi amanti della montagna e della vita all’aria aperta hanno deciso di optare per il campo base dell’Everest. “Sapevamo – racconta la sposa – che le tre settimane di trekking sarebbero state molto più dure, a livello fisico e mentale, rispetto a tutto quello che avevamo provato”.

Dopo un anno di accurate pianificazioni ed allenamenti, James e Ashley sono partiti per l’Himalaya, dove si sono scambiati gli anelli a 5000 metri di altitudine senza rinunciare a smoking e abito da sposa, come mostrano le foto di Charleton Churchill, il fotografo che li ha seguiti nella loro “missione matrimoniale”.

“Ci hanno detto che avevamo poco meno di due ore per fare tutto perché le condizioni meteo stavano peggiorando e sarebbe stato difficile per l’elicottero raggiungerci. Quindi abbiamo mangiato, festeggiato, celebrato le nozze e scattato le foto in un’ora. È stato un momento epico. Poco dopo ci siamo resi conto che l’elicottero non sarebbe riuscito ad arrivare a causa del meteo. Siamo rimasti a dormire al campo base e la mattina dopo, all’alba, ci sono venuti a prendere”.

Quest’anno all’Everest pare che possa accadere veramente di tutto.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.