Cronaca

Inglese morta sulla ferrata delle Trincee

immagine

LIVINALLONGO DEL COL DI LANA, Belluno — Un’escursionista inglese 60enne è morta ieri sulla ferrata delle Trincee nel comune di Livinallongo del Col di Lana. E’ precipitata per 200 metri in un canalone innevato: la caduta le ha procurato ferite mortali.

La donna, una turista 65enne inglese, faceva parte di un gruppo di 5 persone, tra cui c’era anche il marito. Gli escursionisti ieri stavano salendo lungo la ferrata delle Trincee, la rinomata via che da Porta Vescovo conduce a Cima Mesola e alla Cresta del Padon, nelle Dolomiti bellunesi.
 
Si trovavano su un tratto innevato quando la donna è scivolata e precipitata in un canalone di neve per circa 200 metri. La caduta le ha procurato delle feriti fatali, che l’hanno uccisa sul colpo. A nulla infatti è valso l’intervento dell’Aiut Alpin Dolomites e degli uomini del Soccorso alpino di Livinallongo.
 
La via Ferrata delle Trincee è segnalata come un percorso impegnativo, particolarmente difficile nei primi 30 metri, con punti esposti e difficoltosi.
 
Valentina d’Angella
 
 
Foto courtesy of tiraetasi.com

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close