Cronaca

Emergenza terremoto: valanghe travolgono due paesi nell’Appennino abruzzese

Le intense nevicate prima, poi il forte terremoto questa mattina. Tra le conseguenze di questa tragica situazione che sta colpendo il centro Italia, ci sono anche due valanghe distaccatesi dai monti colmi di neve dell’Appennino abruzzese.

La prima ha travolto il centro abitato di Ortolano, frazione di Campotosto, L’Aquila, dove si registrano 3 metri di neve. Al momento l’abitato è isolato e ogni comunicazione risulta impossibile, pertanto non si è in grado di capire se qualcuno è rimasto coinvolto. Il vicesindaco di Campotosto Gaetana D’Alessio racconta di un paese bloccato, irraggiungibile, senza elettricità e con le persone bloccate nelle case, in alcuni casi nei moduli abitativi provvisori risalenti ancora al terremoto del 2009, sommerse dalla neve fino ai tetti: “Abbiamo chiesto aiuto alla prefettura ma il varco delle Capannelle da cui dovrebbero arrivare è impraticabile a causa delle bufere”. 

Un’altra valanga si è invece staccata dal Gran Sasso, raggiungendo la località sciistica di Prati di Tivo, in provincia di Teramo, spingendosi fino all’ingresso di un residence. Fortunatamente è stato accertato che nessuno è rimasto coinvolto. I soccorritori stanno cercando di raggiungere la zona, ma anche in questo caso le strade sono bloccate.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close