Alpinismo

Moro e Urubko all'Eiger Award

immagine

GRINDEWANLD, Svizzera — Simone Moro e Denis Urubko sono tra i candidati all’edizione 2009 del prestigioso "Eiger Award". Il premio è un riconoscimento alla carriera e al merito alpinistico assegnato direttamente dal pubblico attraverso una votazione online sul sito della manifestazione.

Avete tempo per votare fino al 30 maggio, poi i giochi saranno chiusi e il vincitore verrà incoronato il 6 giugno a Grindewald in Svizzera. Dare il proprio voto è facilissimo, basta accedere alla sezione "voting" del sito della manifestazione e selezionare uno dei tre candidati.
 
Insieme a Simone Moro e Denis Urubko infatti, sono in lizza per "l’Eiger Award" anche Kurt Albert e Daniel H Anker. Il primo vanta numerose prime ascensioni sulle grandi pareti del mondo, ed è tra gli autori di "Royal Flush", sulla parete est del Fitz Roy. Il secondo è il detentore del maggior numero di vie aperte sulla parete nord dell’Eiger.
 
E se il tedesco e lo svizzero corrono da soli, Moro e Urubko invece condividono la candidatura, come del resto hanno condiviso la loro ultima grandissima spedizione in Himalaya. "Questo inverno, i due hanno conquistato la prima invernale del Makalu (8463 metri) – recita infatti la motivazione della nomination -. Vivono la forza spirituale che tiene uniti in montagna e vanno sempre alla ricerca di mete inesplorate".
 
E in effetti entrambi gli alpinisti sono sempre a caccia di nuove avventure. Urubko si trova in questo momento ai piedi del versante nepalese del Cho Oyu per tentare di aprire una nuova via. Mentre Moro è in California, per prendere il brevetto di pilota da elicottero privato e commerciale. A San Diego, tra le altre cose, ha anche iniziato a fare wingsuit jumps, come attività propedeutica al prossimo base jump.
 
"L’Eiger Award" è stato assegnato per la prima volta a Ueli Steck il 30 maggio dell’anno scorso all’interno delle celebrazioni per l’anniversario dell’Eiger. I criteri secondo i quali viene premiato il vincitore corrispondono al "fascino delle sfide mentali e fisiche delle imprese alpinistiche", "all’alto valore dell’esperienza e dell’avventura in montagna" e "al valore delle montagne e dell’alpinismo come fonte di relax, creatività e ispirazione".
 
 
Valentina d’Angella
Per info sulla manifestazione  http://www.eigerlive.ch/en
 
 
 
 
 

Foto: Simone Moro in wingsuit jumps

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close