Sport

Oprandi e Milesi vincono la sfida con il Diavolo

immagine

BERGAMO — Missione compiuta. Con il tempo record di un’ora, 49 minuti e 48 secondi, Miki Oprandi (guida alpina di San Pellegrino) e Davide Milesi (maratoneta di Piazza Brembana) sono riusciti in un’impresa senza precedenti. Hanno percorso i 16 chilometri che separano il piazzale della chiesa di Carona (1000 m) dalla vetta del Pizzo del Diavolo (2.914 m) in meno di due ore.

Nonostante il maltempo, pioggia, freddo e nebbia, alla corsa verso il cielo hanno assistito un centinaio di persone. L’ultimo strappo verso la vetta, tra ghiaioni e rocce, è stato affrontato anche con la guida di Simone Moro (del suo gruppo sportivo «Altitude» l’organizzazione dell’evento) che aiuta i due a seguire il giusto percorso.
 
«E’ stata una grande giornata – ha detto Oprandi a  L’Eco di Bergamo – ma la nostra prestazione può ancora migliorare".
 
Oltre al maltempo, Oprandi ha dovuto combattere contro i crampi che lo hanno colpito appena prima della salita della "Via Baroni". 
 
Ora che il muro delle due ore è stato abbattutto, i recordmen attendono la sfida che altri atleti certamente lanceranno nei prossimi mesi sul Pizzo del Diavolo.
 
Nella foto d’apertura, Oprandi e Milesi in prossimità dalle cima. Di seguito altre immagini dell’impresa. (Foto gentilmente concesse da Simone Moro).
 
 
 
Milesi e Oprandi durante l’impresa
 
Oprandi e Milesi in vetta al Pizzo del Diavolo
 
Altimetria del percorso
 
Cartina del percorso

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close