Outdoor

Mondiali skialp: altri ori per l’Italia

MORGIN, Svizzera — Ancora Roberta Pedranzini e Francesca Martinelli a conquistare l’oro nella gara a coppie dei mondiali svizzeri di scialpinismo. Al maschile, invece, dominano ancora i francesi che sopravanzano di poco Guido Giacomelli con Hansjorg Lunger, argento, e Dennis Brunod con Manfred Reichegger, bronzo. Ascoltate i loro commenti a caldo.

Trionfale questa terza giornata mondiale per gli atleti di Casa Italia. Dopo la giornata della staffetta, il menù dei Mondiali prevedeva la gara a coppie Senior e la gara individuale giovani.
 
Combattutissima la gara dei senior maschile, che ha visto una partenza all’attacco di Giacomelli e Lunger  e poi il rientro dei francesi Florent Perrier con il giovane Alexandre Pellissier, che hanno sopravanzato i nostri prima del traguardo (ascolta il commento di Giacomelli e Lunger ).
 
Alle due coppie italiane non è rimasto che lottare in famiglia per il secondo ed il terzo posto; l’hanno spuntata Giacomelli e Lunger per 1 secondo sugli alpini Brunod e Reichegger. I due atleti dell’esercito avevano comunque nelle gambe la staffetta vittoriosa della sera precedente e si sono comportati in  maniera più che dignitosa.
 
Anche le altre due coppie azzurre in gara hanno ribaltato le previsioni. Ci si aspettava una buona gara da parte di Trento e Riz che invece sono giunti al traguardo solo 17esimi, mentre l’inedita coppia formata dal giovane Holznecht e dall’esperto Murada ha chiuso con un brillante settimo posto.
 
Al femminile, gara al comando per l’invincibile coppia Pedranzini e Martinelli che per il terzo anno consecutivo vincono il titolo a coppie (ascolta il commento della Pedranzini e della Martinelli ).
 
Dietro, le due coppie svizzere che schiacciano le cugine francesi al quarto posto. Solo nona Tamara Lunger con Silvia Caminetti, peraltro ancora espoir. Rimane invece poco comprensibile la scelta di non gareggiare dell’altra coppia Gloriana Pellissier ed Elisa Fleishmann.
 
Per le nuove leve dello scialpinismo azzurro, è stata una gara da incorniciare. E’ oro, infatti, per cadetti e Junior rispettivamente con Robert Antonioli e Sigmund Thaler.
 
Il giovane dell’Alta Valtellina Antonioli vince la classifica assoluta superando anche gli junior, pur essendo ancora cadetto. Seconda piazza per Michele Boscacci – per cui papà Graziano sarà giustamente molto orgoglioso – bronzo all’altro azzurro  Winfrid Thaler. Per gli junior, vittoria di Thaler, seguito dai francesi Xavier Gachet e Sebastien Piemond.
 
Al femminile invece  più ombre che luci. Tra le cadette il podio è formato dalle frenacesi Ferran e Favre seguite dalla polacca Waida. Solo settima, ottava e nona le nostre Majori, Sertorelli e Casari. Per le ragazze junior, solo sesta Martina Valmassoi, mentre vince con oltre 10 minuti di vantaggio sulla seconda la spagnola Miro Mireira. Al secondo posto la francese Favre, terza la svizzera Mazzucco.
 
Oggi giornata di riposo, in attesa della vertical di giovedì, per poi tornare ad un’altra
gara importante: la "Long-distance" individuale.
 
Luca Salini
Foto courtesy www.skimo.org

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close